I dati di ieri di ARPA ci dicono che nella nostra città siamo arrivati a 122 micro grammi metro cubo di PM10 (limite 50).  Aspettiamo la pioggia ? O giustifichiamo (come ha fatto purtroppo un assessore la scorsa volta ...) dicendo che la centralina è su strada ? A parte il fatto che molti cittadini vivono in case su strade, quanto crede sarebbe più basso il valore se non fosse su strada ? 20% in meno le sembra ragionevole ? sposterebbe il problema ? La realtà è che continuiamo ad ammalarci di asma, tosse, bronchite, che alcune persone moriranno e nessuno fa niente in questa regione assurda, solo costruire strade ... e lei che è assessore dell'ambiente dovrebbe fare qualcosa almeno in questa città che da ieri ha i valori di aria peggiori di tutta la lombardia

Proposta di un piano per l'emergenza smog a Como (sullo spirito di quanto inserito nelle proposte al Piano Generale Urbano del Traffico presentate il 1 luglio scorso):

 

Proposta di protocollo per l’emergenza

 

Riteniamo emergenza la situazione di superamento dei limiti di legge per più giorni consecutivi, il tutto fino al ritorno entro i limiti per 3 gg consecutivi

Pur nell’evidenza che l’inquinamento è prodotto da più fattori, nella situazione di emergenza l’unico intervento che si può realizzare con risultati rapidi è sul traffico.

  • Dopo 3 giorni di superamento dei limiti di legge:
    • Applicazione preventiva del protocollo regionale di stop ai mezzi euro 3 diesel dalle 8:30 alle 18 (blocco che potrà divenire sistematico da novembre a febbraio dall’anno prossimo) e riduzione di 1 grado e di 2 ore del riscaldamento
    • pacchetto (parcheggio valmolini e castenuovo + bus) gratis
  • Dopo 7 giorni di superamento dei limiti:
    • gratuità di tutti i mezzi pubblici ASF fino al rientro dei valori per tre giorni
    • blocchi del traffico verso la convalle, previa predisposizione di navette (ove possibile col treno e battello) in corrispondenza ai parcheggi di cintura (Grandate, Tavernola, Cernobbio, Villa Erba), Muggiò e Valmolini, Lora), iniziando con orari crescenti:
      • 10-16 tutta la settimana dopo 7 gg di superamento
      • 10-16 compreso il weekend dopo 10 gg di superamento
  • alternativamente: Tariffe per entrata in centro (almeno 5 euro) nella zona con perimetro attorno ai parcheggi di corona: san rocco – santa teresa – sant’agostino

 

  • evitare deroghe inutili (tipo mezzi del mercato, che andrebbero in condizioni normali controllati visto che molti sembrano  non rispettare le direttive invernali della regione) e moltiplicare i controlli e le sanzioni con varchi vigilati agli accessi alla convalle con sanzioni maggiorate per divieti di circolazione dei veicoli più inquinanti (euro 0,1,2 e 3 diesel)
  • Sanzioni maggiorate per il non rispetto delle norme sui permessi ZTL e utilizzo di camini e stufe a legna non efficienti sotto i 300 m slm (legge vigente)
  • Divieto di utilizzo di petardi e botti di capodanno se si sono superati i limiti per 7 gg
  • Tariffe per entrata in centro (almeno 5 euro) nella zona con perimetro attorno ai parcheggi di corona: san rocco – santa teresa – sant’agostino
  • Valutazione del fermo o della riduzione di attività al minimo dell’inceneritore